Translate

lunedì 4 marzo 2013

La tradizione non tramonta mai: la crostata!

 Questo post è tutto spiegato nel titolo. Ho già postato la ricetta della crostata, ma è un must ed era molto tempo che non la rifacevo. Ho visto che con 500 kg di farina ho sfornato una bella crostata grande e una valanga di crostatine che ho deciso di farcire per metà e lasciare vuote il resto....risultato???è da sabato che facciamo colazione alternando marmellata o nutella in questa frolla che è venuta buonissima e che sa di arancia.....
La crostata è semplice da preparare, è la cura del dettaglio che fa la differenza.
1) regola n°1 : il fondo ricoperto di cioccolato lasciato raffreddare forma quella patina golosa che da dolcezza al primo morso
2) regola n°2: la frutta non va mai messa a muzzo ( per i non siculi : a caso) ma ha una sua logica e deve essere un quadro degno di esposizione!
Fatte le giuste premesse, armatevi di:

Ingredienti:
500 GR. DI FARINA SENZA GLUTINE BI- AGLUT
250 GR DI BURRO
3 UOVA INTERE
200 GR. DI ZUCCHERO
UNA PROFUMATINA DI UNA BUCCIA DI scorza d'arancia

In una ciotola versate le uova, la farina, lo zucchero e il burro cominciate a mescolare con un cucchiaio. Quando il composto si amalgama per bene versatelo su una spianatoia e continuate a mescolare. Aggiungete la scorza d'arancia e lasciate riposare la ostra palla di pasta frolla per circa due ore!
Stendete la frolla e rivestite una teglia rivestita da carta forno.

Crema pasticcera:
  • 3 cucchiai di farina (senza glutine)

  • 1/2 litro di latte (consentito)

  • 6 cucchiai di zucchero

  • 3 uova

  • una noce di burro

  • cioccolato fondente (consentito)

  • altri due cucchiai di latte 
  •  
    Preparate la crema, sbattendo le uova con lo zucchero. Aggiungete 1/2 litro di latte caldo(quindi riscaldatelo prima), e far cuocere mescolando con un cucchiaio di legno per 10 minuti. Quando la crema diventa densa aggiungere il burro e il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria nel latte.

7 commenti:

Ecco le Cose che Piacciono a Me ha detto...

Concordo in tutto e per tutto sul tuo titolo. Troppo buona, allegra, ti dà energia anche solo per i colori della frutta.

Elena ha detto...

La mangerei ogni giorno. E poi..con la frutta messa non a muzzo la tua crostata non ha pari!! Mi fai morire da ridere!!

Micol ha detto...

Ciao mia cara artista delle crostate!
Un'esplosione di colore e di gusto che preannunciano la tanto desiderata bella stagione!
(solo a titolo informativo: all'inizio del post hai scritto 500 kg.. mi sa che sono 500 gr!) ^__^
buona giornata!

Sonia ha detto...

è un tripudio di colori e sapori!! che bellezza! brava Mari, buona giornata, baci :-X

La Gaia Celiaca ha detto...

la crostata di frutta è sempre la mia preferita, e la tua è veramente coloratissima!
si sente la primavera dietro l'angolo

paneamoreceliachia ha detto...

Davvero invitante.Se la preparassi qui l'ipercritico marito non la farebbe arrivare alla colazione del giorno dopo!
Ellen

Raffaella Massa ha detto...

Che bellezza